“Quando le montagne cantano” – Phan Que Mai Nguyen


Voto: 5 stelle / 5

“Quando le montagne cantano” è un commovente romanzo di Phan Que Mai Nguyen, il suo primo in Inglese, pubblicato da Nord nel 2021 e tradotto da Francesca Toticchi. L’ho ascoltato su Audible perché è stato scelto come libro di agosto dal gruppo di lettura “Sulla traccia di Angela” legato alla biblioteca regionale Di Giampaolo a Pescara.

Trama di Quando le montagne cantano

Il romanzo è ambientato in Vietnam, segue due linee temporali diverse ed è caratterizzato da due voci narranti distinte. La principale appartiene alla giovane protagonista Huong e il controcanto è di sua nonna Dieu Lan, che si occupa della ragazza in attesa che sua madre, medico, ritorni dalla guerra contro gli Stati Uniti.

“Ho capito allora che il sangue versato non può far tornare a far scorrere sangue nelle vene di qualcun altro”

Il racconto di Huong si alterna alla voce della nonna che le racconta il primo Novecento: i lutti inenarrabili, la povertà, la fame, la riforma agraria dei Comunisti, le scelte dolorose che ha dovuto fare. Scelte impensabili, dettate dal bisogno, dalla paura, dalla precarietà.

Tra di loro c’è Ngoc, figlia di Dieu Lan e madre di Huong. Lei subisce la guerra del Vietnam e torna a casa cambiata.

In questa saga famigliare, le vicissitudini della famiglia di Huong rischiano di oscurare il futuro della ragazza. E qui si presenta un’altra scelta da fare.

Recensione

Il rischio di annoiarsi con una saga famigliare è sempre dietro l’angolo. Tuttavia, ho trovato “Quando le montagne cantano” un libro bellissimo, dal giusto ritmo, spesso struggente. Mi ha commosso in diversi punti e sono arrivata fino alla fine con il magone, forse anche grazie alla bravura delle lettrici.

“Avevo desiderato tanto scoprire i segreti di mia madre e adesso che finalmente ero riuscita ad aprire la porta che li nascondeva volevo solo richiuderla e buttare via la chiave. Certe cose a volte sono cosi spaventose che l’unica cosa da fare è fingere che non esistano.”

Può essere difficile imparare a orientarsi presto a causa della diversità delle culture e dei nomi di persona. Ci vuole tempo a distinguerli: Dieu Lan ha sei figli, non uno. Ma questa difficoltà passa in secondo piano, perché sulla pelle resta la tremenda difficoltà del trovarsi in un Paese ridotto all’osso, dove i tuoi simili ti vogliono ingiustamente morta e tu hai tanti bambini da proteggere.

Dieu Lan fa scelte orribili, probabilmente imperdonabili e soprattutto rischiose. Ma le condizioni erano talmente terribili che sono apparse il male minore. Ed è tutto dire.

È stata buona la scelta di Audible di scegliere due lettrici di una maturità diversa, Elettra Mallaby e Anna Cianca.

“Quando le montagne cantano” è una storia famigliare tragica e dolorosa, che lascia però un insegnamento importante: il perdono è un tesoro immenso.

Commenti