Il complemento predicativo del soggetto e dell’oggetto

^

Data di pubblicazione

14 Gen, 2022
predicativo-soggetto
7

Scorri fino al contenuto...

Mio fratello è stato eletto rappresentante di classe

Io considero Giovanni un vero amico

In entrambe le frasi i complementi evidenziati sono strettamente legati al predicato e ne completano il significato.
Nel primo caso il termine “rappresentante” precisa e completa il senso del predicato e si riferisce al soggetto. Nel secondo caso, invece, l’espressione “un vero amico” precisa il significato del predicato e si riferisce al complemento oggetto.

Definizione

Il complemento predicativo del soggetto è un nome o un aggettivo che si riferisce al soggetto e completa il significato del predicato, mentre il complemento predicativo dell’oggetto è sempre un nome o un aggettivo che però si riferisce al complemento oggetto, precisando il significato del predicato.

Il complemento predicativo del soggetto

Risponde alle domande come? in qualità di? che cosa?
Può essere espresso in maniera diretta con un nome o un aggettivo o può essere introdotto da come, per, in qualità di, da, a, in quale

E’ retto da verbi:
verbi copulativi (sembrare, apparire, diventare)

La tua amica sembra triste

verbi intransitivi che necessitano di un elemento nominale per chiarire una caratteristica o una qualità del soggetto (stare, vivere, morire, crescere, rimanere, ecc.)

In quel paesino di montagna tutti gli abitanti vivono tranquilli

verbi in forma passiva che appartengono a determinate categorie (verbi appellativi, elettivi, estimativi, effettivi)

Il professor Rossi è stato nominato direttore della biblioteca
L’Austria è stata scelta come meta della nostra prossima vacanza
Alessandro il Macedone venne soprannominato Magno

Il complemento predicativo dell’oggetto

Risponde alle domande come? in qualità di? che cosa?
Può essere espresso in maniera diretta con un nome o un aggettivo o può essere introdotto da come, per, in qualità di, da, a, in quale.

Il complemento predicativo dell’oggetto è retto da verbi transitivi che appartengono a determinate categorie (verbi appellativi, elettivi, estimativi, effettivi). Come è possibile notare, si tratta degli stessi verbi che reggono il complemento predicativo del soggetto, espressi però in senso attivo e accompagnati da un complemento oggetto.

Tutti i soci hanno eletto l’avvocato Ferro presidente dell’Associazione “Rinascere insieme”
Mia cugina ha chiamato il suo gatto Briciola
La ditta ha assunto Laura come segretaria

E’ possibile trovare il complemento predicativo dell’oggetto anche con altri verbi transitivi, che necessitano di un elemento nominale che precisi una caratteristica o una qualità del complemento oggetto.

Ti vedo sofferente
Il tuo comportamento mi lascia indifferente

Attenzione!

Il complemento predicativo può essere spesso confuso con un attributo.
Ricorda che, mentre l’attributo si lega al nome a cui si riferisce, il complemento predicativo si lega al verbo e ne completa il significato

Il tuo progetto interessante sarà certamente accolto con entusiasmo. (attributo)
Tutti ritengono il tuo progetto interessante. (complemento predicativo dell’oggetto)

Antonella Covelli

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Moglie e madre per amore, insegnante per vocazione. Nel (poco) tempo libero rimasto amo leggere e scrivere, passioni che coltivo sin da bambina. Sono affascinata da tutto ciò che riguarda l’arte e la cultura in genere e amo spaziare dal mondo classico agli autori contemporanei. Ho sempre la trama di un romanzo in testa…chissà quando riuscirà a prendere vita…

Altri contenuti che potrebbero piacerti…

Il complemento di vocazione

Il complemento di vocazione

Il complemento di vocazione o vocativo indica qualcuno o qualcosa a cui ci si rivolge in un discorso diretto.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.