Racconti

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it diventa ogni giorno più grande!
Entra a farne parte anche tu, scopri come inviare una recensione:

Amanti dei libri ha realizzato una raccolta di racconti inediti scritti dai vari membri della nostra community. In sostanza scrittori emergenti e non solo, anche principianti a cui piace scrivere, ci mandano i loro racconti via email e noi procediamo con la pubblicazione.

Immagine stilizzata di una piuma e di una boccettina d'inchiostro

Come pubblicare racconti online

Puoi avere un tuo blog oppure mandare a noi il tuo racconto e noi procederemo con la pubblicazione, metteremo anche il tuo nome in firma. Entra nel nostro sito e cerca la pagina contatti in alto a destra, o in basso.

Che genere di racconti?

Ce n’è per tutti i gusti. Se ti piace leggere e cerchi racconti online gratuiti sei nel posto giusto. Qui puoi trovarne a decine e sono tutti diversi e scritti da autori diversi. Abbiamo racconti d’amore, altri principalmente psicologici, insomma davvero di ogni genere!

Non ti resta che accedere ad Amanti dei libri e iniziare a leggere il racconto online. Ovviamente il tutto senza registrazione, puoi leggere online quanto e come ti va.

Senso unico alternato

Ritenendo che un ringhio sia una modalità comunicativa poco efficace, affiancato quindi con un soffio e indirizzando il tutto a quell'essere spocchioso che non solo ha osato invadere il suo...

Sipario

«Un caffè...» «Macchiato con latte freddo. In arrivo, Dottore» «Un cappuccino...» «E un cornetto alla crema. Subito Signora». «Panino...» «Prosciutto e mozzarella, appena riscaldato. E una birra...

“Oggetti che gridano”

Non hanno premuto l'interruttore fuori della porta prima di entrare nella camera buia: la luce impietosa avrebbe potuto togliere in un sol colpo quello stato di anestesia con cui hanno tentato di...
Seguendo Pollyanna

Seguendo Pollyanna

Aprendo cassetti impolverati si era imbattuta in quel libro, dimenticato da decenni nella casa dei genitori, dalla sovracopertina azzurra, su cui campeggiava il volto di una bambina lentigginosa; in basso a lettere scure il titolo: "Pollyanna". “Una mattina di giugno...

Operosità infantile

Operosità infantile

Ripartita nostra figlia, abbiamo in custodia la merce, un deposito tanto agognato durante il periodo restrittivo del Coronavirus: tredici chili di preziosissima roba distribuita in un metro meno due centimetri di bimba. Lei, questo schizzo di donna - tre anni e mezzo...

“Lunga notte per un’innominata”

“Lunga notte per un’innominata”

Mozzafiato: parola quanto mai irritante. Da sempre, in qualsiasi contesto venisse usata, le dava fastidio. Troppo facile definire una montagna, una scogliera, un tramonto “mozzafiato”: cosa resta da aggiungere? Con un altro aggettivo lasci spazio all'immaginazione....

L’anniversario

L’anniversario

Sabato: ore 23.50. Come tutti i sabato sera sono qui, seduta al piccolo tavolo. Sul lavello i piatti, graziati da un equilibrio che negli anni ho reso sempre meno precario, anzi impilati ben bene, devo dire, mentre lo sguardo vaga in questa cucina del ristorante. Sono...

“Un amico sincero”

“Un amico sincero”

Mario, dandosi un'altra occhiata allo specchio, non nasconde una certa soddisfazione. Vero che il fisico non è propriamente atletico ma, diamine, piuttosto che gracile meglio apparire e sentirsi uomo di sostanza. Poi, a 59 anni suonati, un po' di compiacimento o te lo...

Invito a pranzo

Invito a pranzo

Uno due tre quattro cinque. Cinque semi di fagiolini alla volta, dal palmo della mano, precipitano nell'umidità della terra che, golosa, se li accaparra; controllo che siano al centro del piccolo scavo che ho appena fatto. Piccolo deve essere. Mio marito sentenzia che...

L’ora

L’ora

Questa è l'ora in cui mi manchi di più, perché e l'ora in cui scende il silenzio della casa mi fa ricordare che non ci sei. Credo sia la stessa ora, si la stessa che passiamo abbracciati,la mia testa sul tuo petto, ascoltando il tuo cuore che batte forte, il calore...

La macchinina

La macchinina

La lama obliqua di luce che entrava dalla finestra tagliava la stanzetta in due e finiva lì, sulla fronte del bambino addormentato. Pronta, Gemma accostò l'imposta: in quel momento nulla era più prezioso del  sonno di suo figlio Giovanni.     “Fai la nanna...

Sognando la fine del Coronavirus

Sognando la fine del Coronavirus

Siamo chiusi in casa già da un bel po' di giorni, mentre fuori c'è un silenzio che ci logora dentro non possiamo vivere le nostre giornate com'era prima anzi com'era un tempo fa . Ho paura che non finisca più questa epidemia, viviamo i nostri giorni diversamente con...

Oltre l’orizzonte

Oltre l’orizzonte

- Ehi, se ti prendo... ti faccio vedere io! Con la fronte aggrottata, la bocca schiumante di rabbia, Angelo si alza dal sentiero in cui Nella, con uno spintone secco, inaspettato, l'ha fatto finire lungo disteso; spazza via il terriccio dai calzoncini con le toppe...

Il viaggio

Il viaggio

Gennarino camminava col passo felpato, diretto verso la porta d’ingresso; la sua grande corporatura, gli rendeva difficile non creare rumori pesanti, e ogni suo passo, sembrava un colpo di pistola, ma secondo lui, era silenzioso. Nascondeva le mani dietro la parte...

Variegata umanità

Variegata umanità

Entrando, mi lascio alle spalle la visione d'insieme dell'Istituto, lì nella sua posizione privilegiata, adagiato sul crinale della collina dove la roccia è stata tagliata di netto per far spazio alla costruzione. Da un lato la strada che arriva con curve  dolci,...