“Bitten – La notte dei lupi” – Kelley Armstrong

^
^

Voto redazione

Data di pubblicazione

28 Set, 2019
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

Trama Bitten – La notte dei lupi

Elena Michaels è una giornalista di Toronto con un grande segreto: è l’unica donna licantropo al mondo. Ha lasciato il branco perchè voleva una vita normale dove la licantropia era solo un ricordo sfocato e lontano e dove poteva comportarsi da persona normale. Comprare una casa, avere un compagno, fare la spesa e avere un lavoro erano solo alcuni degli obiettivi che aveva potuto spuntare dalla sua lista.

L’istinto ferino che si nasconde nel suo profondo però non è stato del tutto spento: la necessità di correre senza freni e trasformarsi si fanno sentire, rendendola distante e sospettosa agli occhi del compagno Philip, che nonostante tutto sembra perdonarle questo comportamento.

Una chiamata di Jeremy, maschio alfa del branco, riporta a galla le paure e le insicurezze di Elena: il gruppo ha bisogno di lei a Stonehaven per risolvere alcuni omicidi che sembrano provocati da altri licantropi esterni al branco, i cosiddetti “bastardi” o solitari.

Elena è combattuta ma l’istinto e il senso del dovere hanno la meglio e appena può ritorna dal suo branco, anche se questo implica venir meno al suo essere umana e lascia sfogare la parte animale. A rendere tutto più difficile ci sarà Clayton, il cui amore dolce ma possessivo per Elena non è mai venuto meno e che cercherà in tutti i modi di riaverla per sè.

 

Recensione

Un libro piacevole alla lettura e ricco di dettagli, fondamentali per avvicinare il lettore alla storia e dare maggiore spessore e carattere a ogni singolo personaggio presentato.

La scelta di un tema alternativo come la licantropia permette alla scrittrice di analizzare il comportamento umano da un’angolazione diversa e più animale, portando all’estremo questo tratto dell’essere umano. Questa propensione ferina porta la protagonista a compiere scelte di vita un po’ in disaccordo col concetto di fedeltà, tipicamente umano, ponendo il lettore in una posizione complessa e forse difficile da accettare perchè poco umana.

Lo schema della narrazione è semplice: da un lato un nemico comune da combattere e annientare per il bene del branco e dall’altra Elena, che si trova a dover scegliere tra la vita normale da umana con Philip e la vita selvaggia con Clayton e il branco. Nonostante questo il romanzo risulta curioso e ogni pagina tira l’altra, in un susseguirsi di suspance ed emozioni forti.

Un buon compromesso tra fantasy e vita reale, con personaggi ben caratterizzati e dove l’eroina del romanzo è una donna con un carattere forte e deciso (reso ancora più speciale dal fatto di essere l’unica della sua specie), che si mette in gioco per salvare la vita del proprio branco e per decidere quale strada deve prendere la vita.

Alice Chiesurin

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.