“Il male degli angeli” – Luisa Gasbarri

^
^

Voto redazione

4 stelle

Data di pubblicazione

5 Apr, 2022
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

“Il male degli angeli” è un thriller di Luisa Gasbarri pubblicato da Baldini+Castoldi nel 2020. È ambientato principalmente in Europa e alterna avvenimenti misteriosi negli anni Trenta e Quaranta del Novecento a indagini negli anni Duemila, a Roma.

Trama de Il male degli angeli

La protagonista de “Il male degli angeli” è il capitano dell’Interpol Sara Wolner. È l’unica a notare che alcune morti per combustione avvenute nei posti più disparati, oltre che riguardare sempre donne hanno un altro punto in comune (che non vi sveliamo).

“Bisogna sempre vigilare davanti alle stelle: le si crede lontane e non c’è momento in cui la loro antichissima, profondissima luce non ci raggiunga. Anche di giorno, quando non la percepiamo solo perché c’è il sole”.

Con caparbietà, Sara segue questa pista fino a coinvolgere anche il suo collega Desmond Mirri, un uomo sprezzante che però ha un segreto doloroso.

Di segreti dolorosi, ne ha anche lei.

“(..) c’è un tempo per medicare e un tempo per attendere: per attendere che le ferite si chiudano da sé, solo grazie al passare dei giorni, degli anni, e a volte non basta neppure. A volte il dolore si solidifica come un fossile, un’appendice calcarea saldata al centro della gabbia toracica, malamente incastrata tra le costole. E qualunque movimento è un tormento.”

Sara troverà a viaggiare fino in Ucraina e a rischiare più volte la vita, incastrata fra un complotto e un altro. E scoprirà che ci sono alcune verità difficili da accettare.

Recensione

Luisa Gasbarri è un’autrice scrupolosa. Si affianca al lettore con una premura estrema, come per assicurarsi che lui veda il quadro preciso della situazione. Utilizza molte similitudini e descrive dettagliatamente i personaggi, i loro pensieri e le loro sensazioni.

“Il fuoco e il dolore condividevano in fondo la stessa natura: stabilivano un’incommensurabile distanza tra sé e il mondo”

Il motore propulsore del romanzo è nei suoi personaggi. Per la maggior parte si tratta di donne, e queste donne non lasciano mai nulla al caso. Sono determinate, carismatiche, ambiziose. Si muovono fluide tra il bene e il male.

“Se gli angeli cadono è a causa della loro sete di dannazione individuale. I leader hanno bisogno invece d’un peccato condiviso”

Esiste un confine netto fra gli angeli e i demoni? Ed è sempre facile distinguere fra i due? Lucifero non era, in fondo, un angelo caduto?

Il thriller “Il male degli angeli” lascia tante domande e tanto stupore. Apre una porta verso mondi possibili, che forse non sono stati o forse sì e non ce ne siamo accorti; e incoraggia la ricerca nei luoghi più impensati, sfidando le nostre capacità di comprensione e di fede.

Cristina Mosca

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

moglie, mamma e lettrice bulimica. a 10 anni scrivevo i miei primi racconti. a 14 ho scelto di insegnare inglese. adesso faccio entrambe le cose. credo in quello che non si vede a occhio nudo. tra le mie pubblicazioni: "chissà se verrà alla mia festa" (schena 2005), "e donne infreddolite negli scialli" (schena 2008), "loro non mi vedono" (ianieri 2014), "con la pelle ascolto" (ianieri, 2018). mi piace scrivere in lettere minuscole.

Altri libri che potrebbero piacerti…

“Il settimo papiro” – Wilbur Smith

“Il settimo papiro” – Wilbur Smith

“Il settimo papiro” è il secondo libro di Wilbur Smith appartenente al ciclo dei Romanzi egizi. Scritto nel 1995, è arrivato in Italia tramite Longanesi (collana Tea).

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.