Anatema

^

Categorie

Data di pubblicazione

11 Mar, 2021
filo-spinato
7

Scorri fino al contenuto...

Bihaƈ 2021

Sei partito per gioco

sulle spalle di tuo padre

Sei andato oltre

orizzonti stranieri

senza mai voltarti indietro

Sei emerso dalle fiamme

a brandelli

Sei affondato nel fango

a piedi nudi

sferzato da un vento arrogante

Sei randagio nella foresta

prigioniero di lupi

sospeso nell’abisso dell’attesa

Nei cristalli dei tuoi occhi

il buio

dell’abbandono

nelle crepe profonde delle tue mani

il freddo tagliente

dell’indifferenza

dell’uomo

che ha perso l’umanità

Piccolo nuovo indomito

sergente nella neve

dei Balcani.

Annamaria Gazzarin

Amanti dei libri

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Amanti dei libri è una community, una famiglia gestita da appassionati di lettura e scrittura e destinata, appunto, agli amanti dei libri! A nome di questo profilo vengono infatti pubblicati la maggior parte dei contenuti realizzati dai membri della nostra community. Ti piace questa iniziativa? Entra a farne parte anche tu!

Altri contenuti che potrebbero piacerti…

Bilanci

Bilanci

“Un altro sabato sera è arrivato, con tutti i bilanci che si porta dietro e i conti non quadrano nemmeno stasera”…

Vergogna

Vergogna

Nel racconto “Vergogna”, Adelaide Landi racconta di una scena che avviene quotidianamente: la richiesta di aiuto, il senso di impotenza.

Borgo antico

Borgo antico

“Qualcuno aveva scritto: Viva i sposi. E’ quello che tutti chiamano “il borgo”, adagiato sulla collina a guardare il paese.” Ecco il racconto “Borgo antico” di Loretta Casagrande

“Partenze”

“Partenze”

Tempo di vacanze, tempo di partenze… Sicuro di aver preso tutto? Loretta Casagrande propone il racconto di un viaggio con bambine

1 commento

  1. loretta casagrande

    il vento arrogante sferza il corpo del bambino. Le parole di Annamaria sferzano noi.
    Strofa dopo strofa, ho avvertito la tensione crescere, fino ai versi finali dove si è palesata la figura tristemente attuale del piccolo sergente della neve.
    Sono immagini dure, dolorose, commoventi.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *