“Arcobaleno”

^

Categorie

Data di pubblicazione

8 Giu, 2021
Arcobaleno a Yellowstone - Todd Cravens / Unsplash
7

Scorri fino al contenuto...

in viaggio

Nuove proposte - Valerio Mottin

copertina in viaggio

Inaspettato sortilegio del cielo

appari come un’onda evanescente

da cavalcare dopo l’uragano

Fragile e tremolante

subito

scompari allo sguardo

falce colorata e preziosa

di pietre lanciate

oltre l’orizzonte

allo stupore di bambini

Arcobaleno

Svolazzante bandiera

sui balconi

di città infuocate

Stendardo impigliato

nelle ringhiere

di palazzi annoiati

Smarrito ideale

stracciato

strapazzato

strumentalizzato

Arcobaleno

Soglia di vertigini infinite

di speranze chimera

Arco proteso dal cielo

alla terra

ritorna

di attese foriero

rinasci

nel segno dell’Antica Alleanza

prospero Sigillo di pace.

Annamaria Gazzarin

Amanti dei libri

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Amanti dei libri è una community, una famiglia gestita da appassionati di lettura e scrittura e destinata, appunto, agli amanti dei libri! A nome di questo profilo vengono infatti pubblicati la maggior parte dei contenuti realizzati dai membri della nostra community. Ti piace questa iniziativa? Entra a farne parte anche tu!

Altri contenuti che potrebbero piacerti…

Sorella maggiore

Sorella maggiore

“Sorella maggiore” è un racconto di Loretta Casagrande che parla di una bambina all’asilo di fronte ad alcuni cambiamenti importanti.

La ruvidezza dei cardi

La ruvidezza dei cardi

Nel racconto di Loretta Casagrande “La ruvidezza dei cardi” troviamo la campagna come metafora di vita e di cura.

Abbandono

Abbandono

Pubblichiamo una videopoesia di Dario Gallo, dal titolo “Abbandono”. La fotografia di un momento magico, al tramonto.

1 commento

  1. Loretta

    Annamaria ci conduce da uno spazio/tempo ad un altro: da quello ludico che suscita stupore a quello stanco di un manifesto logoro, per giungere ad uno elevato dove una supplica è allo stesso tempo segnale di speranza. Il tutto in una ricercatezza linguistica non comune.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *