“Il metodo Easywine” – Cristiana Lauro

^

Categorie

^

Voto redazione

Data di pubblicazione

21 Nov, 2019
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

A ottobre 2019 è stato pubblicato da Pendragon un piccolo libro divulgativo sul vino. “Il metodo Easywine” è a firma di Cristiana Lauro, “assaggiatrice seriale di vino” e collaboratrice di Dagospia per l’enogastronomia.


copertina easywineTrama di Il metodo Easywine

Quante volte ci siamo trovati in difficoltà sulla scelta del vino a tavola o al supermercato? Dubitare è umano, potremmo dire, ma perseverare è diabolico. Ecco che arriva questo libricino a proporre non solo un’infarinatura generale, ma l’ABC di quello che si dovrebbe sapere come minimo per non sfigurare, e lo fa in un tono svelto e scoppiettante come la sua autrice. Come riporre le bottiglie? Come si legge l’etichetta? Che cos’è, in soldoni, un vino senza solfiti? E uno vegano? E uno bio? Ma biodinamico o biologico? Cristiana Lauro risponde a tutte queste domande con un linguaggio semplice e colloquiale, sempre esaustiva. Infine ci svela un trucco per abbinarlo; il metodo che ha battezzato Easywine, “vino facile”.

Recensione

Seguire questo libro è semplice come bere un bicchiere d’acqua – il gioco di parole mi viene perdonato, vero? – Frizzante, fresca e friccicosa.

Il pregio maggiore de “Il metodo Easywine” è la leggerezza con cui riesce a parlare, senza dissacrarlo, di un alimento che dopotutto è sacro. Come nelle migliori religioni, là dove Cristiana Lauro si sente di scherzare è solo per il fattore umano – laico, potremmo dire – contro cui infatti lancia immancabilmente una frecciatina. Un esempio sono i profili divertenti degli “enomostri”, ossia di coloro che si dichiarano appassionati o addirittura specializzati “e poi tengono il calice come se fosse la Coppa Rica all’amarena”, oppure che usano la sputacchiera in maniera poco discreta, o che danno mostra di sé durante le degustazioni… Cristiana Lauro approfitta del libro per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, sfatando alcuni falsi miti e alcuni pregiudizi.

Accanto a queste rivelazioni e a queste dritte spuntano momenti istituzionali, per esempio sulle provenienze dei vitigni o gli abbinamenti da fare, che spendiamo in compagnia di Daniele Cernilli, co-fondatore della guida dei vini del Gambero Rosso con il compianto Roberto Bonilli e attualmente direttore di DoctorWine.

[bs-white-space]

Cristina Mosca

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

moglie, mamma e lettrice bulimica. a 10 anni scrivevo i miei primi racconti. a 14 ho scelto di insegnare inglese. adesso faccio entrambe le cose. credo in quello che non si vede a occhio nudo. tra le mie pubblicazioni: "chissà se verrà alla mia festa" (schena 2005), "e donne infreddolite negli scialli" (schena 2008), "loro non mi vedono" (ianieri 2014), "con la pelle ascolto" (ianieri, 2018). mi piace scrivere in lettere minuscole.

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.