“La notte della colpa” – Vito Catalano

^

Categorie

^

Voto redazione

Data di pubblicazione

28 Ott, 2019
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

“La notte della colpa” è un libricino nato come un puzzle dall’immaginazione di Vito Catalano, scrittore siciliano, e pubblicato nel 2019 da Lisciani Libri nella collana “Black List”. Illustrazioni di Cristiano Catalini.


La trama di La notte della colpa

Vincenzo Cardella, Marcello Guzzo e Daniele Torrisi sono tre uomini molto diversi tra di loro. Li seguiamo nelle loro storie, apparentemente ordinarie, ma ci sentiamo costantemente in pericolo, in attesa che succeda qualcosa. E intanto abbiamo l’occasione di riflettere: il nostro presente è completamente il risultato di qualcosa che abbiamo scelto di fare -o non fare- nel nostro passato?

Recensione

La prima caratteristica che si nota è l’abilità dell’autore nel disegnare i personaggi anche usando stili diversi di scrittura, scegliendo parole via via più ricercate in proporzione al loro spessore psicologico. Un punto di forza è nell’atmosfera di sospetto che impregna la lettura e che condiziona non solo i rapporti fra i personaggi, ma quelli tra il lettore stesso e i personaggi. Un punto di debolezza è nella brevità: avrei trovato ancora più stimolante una preparazione diversa ad alcuni colpi di scena.

Nel complesso, il prodotto è riuscito ottimamente: non si vendono per caso 1500 copie in 5 mesi. “La notte della colpa” racconta del nostro bisogno di far finta di niente quando, anche di fronte all’irrimediabile, potremmo ancora farci carico di un gesto di giustizia. Il suo autore, Vito Catalano, è un figlio – anzi un nipote – d’arte. Leonardo Sciascia era suo nonno e nella presentazione che si è svolta a Teramo giovedì 24 ottobre nella Mondadori Bookstore ha raccontato della casa e della campagna di Racalmuto a cui è ancora molto legato.

presentazione la notte della colpa teramo

Da sinistra: il direttore della collana Davide Di Lodovico, la scrittrice Cristina Mosca, l’autore Vito Catalano e l’illustratore Cristiano Catalini.

«Leonardo Sciascia è un uomo che ho vissuto per i primi dieci anni della mia vita – ha spiegato – ed è un letterato che ho imparato a leggere più tardi, e che trovo ancora attuale». Un libro di cui Vito Catalano consiglierebbe la lettura a chi non conosce Leonardo Sciascia è “Una storia semplice”.

La suspence in “La notte della colpa” funziona bene e sorprende per la capacità di parlare alla mente di adulti e ragazzi, come è nel concept della Lisciani Libri: agli adulti perché siamo quello che siamo stati, ai ragazzi perché possono ancora scegliere come essere.

[bs-white-space]

Cristina Mosca

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

moglie, mamma e lettrice bulimica. a 10 anni scrivevo i miei primi racconti. a 14 ho scelto di insegnare inglese. adesso faccio entrambe le cose. credo in quello che non si vede a occhio nudo. tra le mie pubblicazioni: "chissà se verrà alla mia festa" (schena 2005), "e donne infreddolite negli scialli" (schena 2008), "loro non mi vedono" (ianieri 2014), "con la pelle ascolto" (ianieri, 2018). mi piace scrivere in lettere minuscole.

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.