“La ragazza con l’orecchino di perla” – Tracy Chevalier

^

Categorie

^

Voto redazione

4 stelle

Data di pubblicazione

5 Mar, 2021
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

Nel 1999 l’autrice americana Tracy Chevalier ha pubblicato il romanzo “La ragazza con l’orecchino di perla” ispirandosi a una delle opere più famose di Vermeer, “Ragazza col turbante” (1665 ca). In Italia è stato pubblicato da Neri Pozza. Dal 2003 è anche un film, diretto da Peter Webber.

Trama de La ragazza con l’orecchino di perla

Mai avrebbe creduto la giovane Griet di diventare la modella per un quadro che , a distanza di centinaia di anni, è ancora ammirato da milioni di persone: mai avrebbe creduto Griet di diventare la ragazza con l´orecchino di perla.
Di perle Griet, nella sua vita ne aveva viste ben poche, quando, appena sedicenne, andò a lavorare come domestica per aiutare economicamente la sua famiglia.
La giovane si trova catapultata in un mondo completamente diverso dal suo: un quartiere cattolico della città di Delf, lontano dal suo protestante, una casa abitata da persone di estrazione sociale totalmente distante dalla sua.
A casa del pittore Jan Vermeer abitano la moglie, una donna dalle numerose gravidanze e dallo scarso senso pratico. La madre di lei è il vero capofamiglia che gestisce la precaria economia.

Gli affari del pittore non navigano in buone acque e la famiglia in continua crescita diventa difficile da sostentare.

Griet, oltre che affiancare le domestiche nella gestione della casa, ha il delicato e prezioso compito di pulire l’atelier nel quale lavora il pittore. Egli fin da subito capisce che quella ragazza cosi precisa, curiosa e scrupolosa può far molto di più che pulire la stanza e così la sceglie come sua assistente all’insaputa di tutta la famiglia.

Recensione

Ho trovato splendide le pagine in cui viene descritta la precisione e la devozione con cui Griet spolvera gli oggetti rimettendoli sempre nella stessa posizione, la cura con cui mescola le polveri per preparare i colori.
Fino a che un giorno, un raggio di luce che entra dalla finestra e sfiora il volto di Griet ispira Jan per la pittura di un quadro, che sarà al tempo stesso la rovina e la fortuna della ragazza…

Meravigliosa storia ispirata dal capolavoro di Jan Vermeer, che tanto fece discutere i suoi contemporanei, per la contrapposizione fra la preziosità di una perla e la semplicità di una serva e per l´espressione della ragazza, con la bocca leggermente socchiusa.
Da quello sguardo misterioso e sognante, la scrittrice ha tratto una storia che da ogni pagina sprigiona amore per l’arte.

Danipoetessa

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Amo l'arte in tutte le sue forme: scrivo, dipingo e scatto foto. Adoro il mare e la montagna, il bosco è la mia casa, apprezzo le cose semplici e il silenzio, mi piacciono la musica e la poesia, vado pazza per i papaveri e i girasoli, adoro cucinare, leggere e sono donatrice di voce per la lettura di audiolibri. Sogno un giorno di vedere l'Africa. Non riesco a stare ferma un minuto...

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.