“La famiglia adolescente” – Massimo Ammaniti

^

Categorie

^

Voto redazione

Data di pubblicazione

12 Giu, 2019
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

Massimo Ammaniti, professore onorario della Sapienza e psicoanalista, in questo saggio dal titolo La famiglia adolescente edito da Laterza nel 2015 analizza il nuovo modello famigliare che stiamo vivendo: una famiglia non più divisa in adulti e adolescenti, ma quasi impantanata in un’adultescenza che non porta risultati eccellenti.


copertina la famiglia adolescenteLa trama di La famiglia adolescente

Sembriamo essere passati dal modello famigliare autocratico in cui molti di noi siamo cresciuti a un modello opposto, quasi anarchico, in cui genitori e figli condividono moltissime cose, dalle uscite serali alla prima sigaretta. In molti casi capita che siano le famiglie stesse ad accogliere e a legittimare quello che pochi decenni fa era sinonimo di trasgressione e quindi stimolo all’autonomia: le prime esperienze sessuali. Ma è giusto o sbagliato?


La recensione

Questo saggio per me illuminante del professore Massimo Ammaniti ci mette in guardia da una serie di errori in cui rischiamo di cadere cercando di differenziarci da modelli negativi famigliari che abbiamo vissuto. Nel cercare di allontanarci da quella incomunicabilità che si ergeva come un muro in famiglia, oggi condividiamo con i figli praticamente ogni cosa, per paura che loro soffrano le distanze come le abbiamo sofferte noi. Il punto è che quelle distanze ci hanno fatto crescere: se da una parte il loro eccesso può aver penalizzato una generazione, dall’altra il loro azzeramento può non far bene alla successiva, il cui destino è comunque lontano da un genitore. Soprattutto nell’adolescenza i ragazzi e le ragazze hanno bisogno di (e diritto a) una zona franca, perfino di trasgressione, in cui cercarsi, trovarsi e scoprirsi.

La problematica parallela, secondo il professore Ammaniti, è anche nella nuova dimensione sociale in cui gli adolescenti si trovano a crescere. Con il diffondersi di gravidanze sempre più tardive, infatti, la crisi dei figli coincide con quella dei genitori, ormai cinquantenni: è così che l’incontro/scontro fra due generazioni in due fasi transizionali diverse ma accomunate dalla difficoltà di accettarsi può produrre un mix potenzialmente devastante.

Il segreto: ricordarci che, tra i due, gli adulti siamo noi.

Cristina Mosca

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

moglie, mamma e lettrice bulimica. a 10 anni scrivevo i miei primi racconti. a 14 ho scelto di insegnare inglese. adesso faccio entrambe le cose. credo in quello che non si vede a occhio nudo. tra le mie pubblicazioni: "chissà se verrà alla mia festa" (schena 2005), "e donne infreddolite negli scialli" (schena 2008), "loro non mi vedono" (ianieri 2014), "con la pelle ascolto" (ianieri, 2018). mi piace scrivere in lettere minuscole.

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.