“Un posto tranquillo” – Matsumoto Seicho

^

Categorie

^

Voto redazione

5 stelle

Data di pubblicazione

8 Set, 2021
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

“Un posto tranquillo” è un giallo scritto da Matsumoto Seichō e pubblicato da Adelphi a novembre 2020 nella traduzione di Gala Maria Follaco. Dello stesso autore abbiamo recensito anche “Agenzia A“.

Trama di Un posto tranquillo

Il “posto tranquillo” del titolo indica un luogo defilato, poco frequentato, privo di negozi, vicino ad alberghi equivoci, in cui una giovane donna di nome Eiko muore per cause naturali nelle prime ore di un pomeriggio assolato. Ciò che si abbatte sul marito Asai non è tanto il dolore, bensì un senso di incredulità, smarrimento, desiderio ossessivo di conoscere a tutti i costi le ragioni che hanno spinto la moglie a TROVARSI PROPRIO LI’.

Recensione

Quella di “Un posto tranquillo” non è una storia semplice.

Il romanzo, infatti, si basa sul contrasto tra ciò che appare e ciò che è. In un climax ascendente il lettore approda a certezze via via scardinate, rovesciate, riorientate dalla bussola tagliente di Matsumoto Seichō.
Tre elementi di questo giallo compariranno nel successivo “Agenzia A” dello stesso autore, ovvero la misteriosa e prematura morte di un coniuge, l’amara constatazione da parte del coniuge in vita di conoscere solo le increspature superficiali dell’esistenza dell’altro e soprattutto la crisi dell’istituzione familiare.

Isabella Fantin

Amanti dei libri

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Amanti dei libri è una community, una famiglia gestita da appassionati di lettura e scrittura e destinata, appunto, agli amanti dei libri! A nome di questo profilo vengono infatti pubblicati la maggior parte dei contenuti realizzati dai membri della nostra community. Ti piace questa iniziativa? Entra a farne parte anche tu!

Altri libri che potrebbero piacerti…

1 commento

  1. Cristina Mosca

    io non ho ancora letto Agenzia A, ma ho apprezzato molto questo noir psicologico che si addentra nella gelosia. Errori che chiamano altri errori, vertiginosamente. Davvero interessante!

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *