“Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” – Remo Rapino

^

Categorie

^

Voto redazione

3 stelle

Data di pubblicazione

23 Mar, 2021
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

“Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino è pubblicato da Minimum Fax nel 2019. Si è aggiudicato il premio Campiello nel 2020.

Trama di Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio

Il libro narra la storia del novecento, dagli anni trenta fino ai giorni nostri, attraverso la vita del protagonista io narrante, Liborio.

Nato nel 1926, Liborio cresce con la madre e il nonno, mentre suo padre cerca di conoscerlo nel suo riflesso allo specchio. Liborio non è un ragazzo come gli altri, è pazzo, in paese lo chiamano il “cocciamatte”, fuori dal comune in tutto quello che fa.

Liborio è talmente matto che non solo non approva il fascismo, ma lo combatte diventando parte attiva della Resistenza. Liborio è un operaio negli anni del boom economico, viene rinchiuso in un manicomio dove sembra aver trovato l’amore della sua vita.

Recensione

La scrittura di questo romanzo mi ha reso molto difficoltosa la lettura. La follia di Liborio non ti porta per mano, ma credo sia un aspetto che possa essere considerato nota dolente o punto di forza a seconda del tipo di lettore che lo affronta. Credo che da un autore che è stato professore di filosofia ci si possa aspettare un romanzo del genere. Per quanto mi riguarda non era tra le materie che preferivo al liceo.

Ho apprezzato tantissimo l’intento di raccontare un secolo così turbolento attraverso lo sguardo di un narratore fuori dagli schemi. Ho fatto una scoperta che, nella sua grande semplicità, mi ha molto sconfortata: quella di Liborio è una follia buona. Se fosse stato questo genere di follia a scrivere la storia che oggi leggiamo nei libri parleremmo di un secolo più sereno.

Liborio è un uomo fuori da ogni schema, è un uomo che, in più occasioni, dà prova di grande coraggio. E’ un uomo disallineato. Lui rompe le righe dell’omologazione, ben conscio che un’idea sbagliata non viene redenta dalla condivisione e che non è follia concepire e assecondare un pensiero autonomo.

Consigliato agli amanti della storia, che vogliono approfondirla da un punto di vista molto poco ordinario.

Adelaide Landi

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Mi piace leggere sin da quando ero bambina, nei ricordi più belli della mia infanzia ci sono libri con copertine colorate: Heidi è stato ovviamente il primo, poi Piccole donne e tutti i seguiti (di cui ricordo poco, i seguiti di un capolavoro deludono sempre), Il giardino segreto. La penna mi ha sempre chiamato almeno quanto i libri, ma non me ne sono accorta finché per caso o semplicemente perché era giunto il momento che io lo capissi, mi è stato chiaro che adoro scrivere almeno quanto adoro leggere. Mi piacciono i romanzi storici, penso che capire quello che è stato aiuti a comprendere quello che è. Scelgo un libro da leggere se penso che la sinossi stia cercando di dirmi qualcosa, in ogni libro c'è un messaggio che spera di raggiungere al più presto i suoi destinatari.

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.