“Alzare lo sguardo” – Susanna Tamaro

^

Categorie

^

Voto redazione

3 stelle

Data di pubblicazione

7 Gen, 2021
7

Scorri fino al contenuto...

Connessione con l'aldilà

Un libro di Aversano M. Lolita

La famosa scrittrice triestina Susanna Tamaro, in “Alzare lo sguardo. Il diritto di crescere, il dovere di educare” (Solferino 2019) ci conduce in una attenta riflessione sui valori che guidano l´educazione delle giovani generazioni nel mondo contemporaneo.

Trama di Alzare lo sguardo

Partendo dalla lettera ad una professoressa, ricordando il famoso libro di Don Milani, la scrittrice ripercorre i suoi vissuti di bambina e soprattutto di alunna.

Una scarsa attenzione ai bisogni educativi di ciascun alunno e una non ancora attenta riflessione sui disturbi specifici dell´apprendimento, hanno segnato profondamente la vita scolastica di Susanna Tamaro, spesso giudicata svogliata e poco meritevole.
Le sofferenze patite sui bianchi di scuola e la certezza che l´educazione sia la strada per formare un mondo migliore, spingono la scrittrice a pensare di dedicarsi all´insegnamento e a studi pedagogici.

Qui inizia una lunga riflessione sul valore dell´insegnamento oggi, in un contesto dove spesso i rapporti scuola – famiglia non sono improntati sul rispetto e sulla fiducia, ma sulla prevaricazione e sulla contrapposizione.
E si riflette anche sul destinatario dell´insegnamento, il bambino.
Bambini spesso troppo accontentati, che hanno perso il valore dell´attesa.
Bambini ai quali si cerca di spianare la strada perché non trovino difficoltà nel loro cammino.
Bambini ai quali il mondo offre una tecnologia moderna, a scapito delle abilità manuali cosi preziose per il raggiungimento del completo sviluppo cognitivo; bambini ai quali non viene mai detto “no”.

“Il bambino- erba al posto del bambino-albero. Il bambino che cresce senza imposizioni e quello che viene accompagnato con fermezza nel suo sviluppo

Parlare di educazione impone di parlare di valori: non si può educare senza valori. Alcuni di essi che sono stati capisaldi dell´educazione si sono sgretolati e sono andati via via persi, insieme alla cura e la pazienza nel trasmetterli.
Tutto questo si riflette poi nella società dei nostri giorni, nel mondo in cui viviamo che ha bisogno di rallentare i ritmi, per recuperare un´impronta più umana e una diversa scala delle priorità.

Recensione

Il diritto di crescere, il dovere di educare” è il sottotitolo del libro.
Quanto ogni bambino ha il diritto sacrosanto di crescere seguendo il suo istinto e la sua natura, tanto la sua società ha il dovere di educarlo, nel senso profondo del termine: e-duco, condurre fuori.
Rinunciare all´educazione significa condurre l´umanità alla barbarie, spiega Susanna Tamaro.
“Alzare lo sguardo ” per imparare di nuovo a guardare quanto di bello ci è offerto nella nostra vita di tutti i giorni .

Se non solleviamo lo sguardo, sarà difficile renderci conto che la cosa più straordinaria sulla faccia della Terra – nel bene e nel male – non è l’algoritmo né l’intelligenza artificiale , ma la nostra mente capace di scoprire le leggi che ci hanno permesso di crearli”

Partendo dal suo passato e dalla sua esperienza, Susanna Tamaro esprime il suo giudizio sul mondo contemporaneo, sperando in un nuovo futuro per le giovani generazioni.

Danipoetessa

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Amo l'arte in tutte le sue forme: scrivo, dipingo e scatto foto. Adoro il mare e la montagna, il bosco è la mia casa, apprezzo le cose semplici e il silenzio, mi piacciono la musica e la poesia, vado pazza per i papaveri e i girasoli, adoro cucinare, leggere e sono donatrice di voce per la lettura di audiolibri. Sogno un giorno di vedere l'Africa. Non riesco a stare ferma un minuto...

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + diciannove =