“I colori del tempo” – Chiara Sbrissa

^

Categorie

^

Voto redazione

4 stelle

Data di pubblicazione

14 Apr, 2021
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

Edito da Panda edizioni nel 2019, “I colori del tempo” di Chiara Sbrissa è il vincitore della sezione inediti del Premio Prunola nello stesso anno. Ringraziamo la casa editrice per la copia cartacea ricevuta in omaggio.

Trama de I colori del tempo

Conosciamo Pasquale e Rosa nel dicembre 2003, sono una coppia meridionale trapiantata a Serdes, un paesino sulle Dolomiti bellunesi. Quell’inverno di neve non c’è traccia, ma Felicita, la cartomante del paese, è sicura che di lì a qualche giorno nevicherà. La donna vede nel futuro anche un dramma che riguarda Pasquale e Rosa da vicino, qualche settimana dopo la vita della coppia e dei loro figli gemelli, Caterina e Oliviero, viene presto sconvolta.

I due ragazzi devono affrontare scelte importanti per il loro futuro: mentre Oliviero si iscrive alla facoltà di architettura presso l’Università di Venezia, Caterina stravolge tutti i suoi piani dopo un viaggio in Africa.

Recensione

La scrittura di Chiara Sbrissa è molto fluida, a mio avviso fin troppo, nel senso che in molti punti mi è risultata troppo mielosa, restituendomi un ritratto piacevole di questa famiglia, ma troppo distante, quasi irreale. La narrazione che ne viene fuori somiglia più a una fiaba che a un romanzo.

E’ stata una lettura piacevole, che ho terminato in pochi giorni e i personaggi che hanno animato la storia mi sono rimasti tutti nel cuore: sono il tipo di persone che mi piacerebbe incontrare, il tipo di persone che mi piacerebbe avere come amici, il tipo di persone che sembrano esistere solo nelle fiabe per la convinzione con cui si lasciano guidare dai propri valori in ogni loro passo. Persone che sembrano davvero fiabesche, fantastiche nel senso che non sembrano umane per quanto sono speciali, forse per questo l’autrice ha scelto questo tipo di narrazione per raccontarci le loro storie.

Avrei apprezzato questi personaggi ancora di più, però, se nella loro bellezza avessi scorto tracce di imperfezione, l’ombra di una colpa anche solo in un pensiero, in una parola taciuta ma elaborata e quasi pronta per venir fuori.

Consigliato agli amanti delle belle storie ad alta quota.

Adelaide Landi

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Mi piace leggere sin da quando ero bambina, nei ricordi più belli della mia infanzia ci sono libri con copertine colorate: Heidi è stato ovviamente il primo, poi Piccole donne e tutti i seguiti (di cui ricordo poco, i seguiti di un capolavoro deludono sempre), Il giardino segreto. La penna mi ha sempre chiamato almeno quanto i libri, ma non me ne sono accorta finché per caso o semplicemente perché era giunto il momento che io lo capissi, mi è stato chiaro che adoro scrivere almeno quanto adoro leggere. Mi piacciono i romanzi storici, penso che capire quello che è stato aiuti a comprendere quello che è. Scelgo un libro da leggere se penso che la sinossi stia cercando di dirmi qualcosa, in ogni libro c'è un messaggio che spera di raggiungere al più presto i suoi destinatari.

Altri libri che potrebbero piacerti…

“Il dono” – Michele Gentile

“Il dono” – Michele Gentile

“Il dono” di Michele Gentile (Masciulli Edizioni 2020) è un libro che unisce narrativa e poesia. Il ricavato andrà a una casa famiglia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *