“La strega” – Camilla Läckberg

^

Voto redazione

4 stelle

Data di pubblicazione

20 Ott, 2020
loro-copertina
7

Scorri fino al contenuto...

“La strega” è il decimo libro della serie de “I delitti di Fjällbacka”, scritto nel 2017, composto da 679 pagine e appartenente al genere giallo. Abbiamo recensito anche altri libri di Camilla Läckberg: Il domatore di leoni, Tempesta di neve e profumo di mandorle, Il segreto degli angeli, Il predicatore.


Trama

Trent’anni prima, a Fjällbacka, una bambina di tre anni viene ritrovata morta nel bosco, vengono accusate e successivamente condannate le due ragazzine tredicenni che le avevano fatto da babysitter e che avevano confessato l’omicidio e poi ritrattato. Oggi, una delle due, che nel frattempo è diventata un’attrice, torna a Fjällbacka per girare un film e qualche giorno dopo viene ritrovata morta un’altra bambina, Nea, che viveva nella stessa fattoria della prima bambina, aveva esattamente la stessa età di Stella, viene trovata nello stesso posto e dalla stessa persona che aveva trovato il cadavere della prima bambina.

Troppe coincidenze, che riaprono vecchie ferite e riportano a galla domande che non avevano trovato risposta.

Recensione “La strega” – Camilla Läckberg

Questa volta la narrazione procede su tre livelli temporali: il presente, in cui c’è il caso di Linnea; nel passato di trent’anni prima per analizzare il caso Stella; a metà del 1600, dove c’è la storia di una donna che dopo aver perso il marito viene ospitata, con sua figlia, dalla sorella. In questo romanzo ci sono varie problematiche attuali, come l’invidia, l’omosessualità, il razzismo e pregiudizio verso gli extracomunitari, e la paura della pedofilia che dilaga come un veleno invisibile.

Camilla Läckberg ha saputo tessere la trama di una storia che ti porta a dubitare di tutti e anche a mettere in discussione ciò che è evidente. A metà libro circa aveva pensato di aver capito un po’ come potessero essere andate le cose, poi come un abile illusionista ha mescolato le carte in tavola portandoti da tutt’altra parte per poi riportare nuovamente la narrazione su un altro filone. Unica pecca è che ha lasciato il finale con un enorme dubbio, facendo presagire che ci sarebbe stato un libro successivo, ma che purtroppo non ha scritto in quanto si sta dedicando ad altri progetti letterari.

Consigliato a tutti gli amanti del genere e a chi sta seguendo questa saga.

Vanessa Mele

Recensore

Vorresti scrivere una recensione?

amantideilibri.it è una grande community di appassionati lettori. Vuoi farne parte anche tu?

Già da piccola desideravo più di ogni altra cosa imparare a leggere, spinta anche da mia madre, e da quando ho imparato non ho più smesso di leggere: per me significa sognare, volare, immergermi in storie che mi portano ovunque anche se fisicamente rimango ferma, mi aprono mondi che a volte mai avrei pensato di trovare. Mi piace anche guardare serie tv, e se devo vederne una tratta da un libro, preferisco sempre prima leggere la storia e solo successivamente guardarla sullo schermo.

Altri libri che potrebbero piacerti…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.